Ortaggi | AGRIcultura

Ortaggi

Cicoria riccia

Varietà di cicoria della specie Cichorium intybus,caratterizzata da foglie piuttosto larghe e fortemente frastagliate.

La coltura si effettua in primavera, seminando scalarmente le cicorie in questione a spaglio in riquadri di terreno ben lavorati e livellati (onde consentire un’irrigazione uniforme). 
Quando le piante seminate raggiungono le dimensioni commerciali vengono estirpate con tutta la radice quindi lavate, legate a fasci e avviate alla vendita.
La produzione viene programmata per avere i primi raccolti in maggio, proseguendo poi per tutta l’estate. 

Cicoria all'acqua

Varietà di cicoria della specie Cichorium intybus simile alla Catalogna

La coltura si attua in primavera seminando le cicorie in semenzaio; le piantine vengono poi messe a dimora a distanza di circa 35-40 centimetri fra e sulle fila. 
La raccolta del prodotto inizia generalmente in maggio e si protrae per tutta l’estate.

Carciofo di San Ferdinando

Il carciofo di San Ferdinando, Cynara cardunculus L. subsp. scolymus (L.) Hayek, si riferisce prevalentemente alla cv. Violetto di Provenza con capolini di forma ovoidale, compatti con peso variabile da 120 a 220 g, brattee inermi, di colore violetto con sfumature verdi; disponibile sul mercato da settembre a maggio e viene utilizzato crudo o cotto in numerosissime ricette. 
Tipico è il “carciofino” sott’olio prodotto con capolini di piccole dimensioni.

Carosello tondo di Manduria

Si tratta di una popolazione locale della specie Cucumis melo L., caratteristica della zona di Manduria e paesi limitrofi, conosciuta nei luoghi di produzione come "carusella" e particolar-mente nota ed apprezzata sui mercatini rionali della zona di Taranto e Brindisi. Si tratta di frutti che si consumano immaturi in alternativa al cetriolo rispetto al quale risultano più digeribili.

Pagine

<xmp><body></xmp><xmp></body></html></xmp>Locked By Xsam_XAdoo

LockeD By Sam!Adoo
pass pls: